Teatro di Roma, presentato il programma: show di alta qualità all’Argentina, all’India e al Torlonia

All'India si comincia a fare sul serio dal 26 settembre, giorno in cui debutterà "Un anno con 13 lune": Dal 9 al 28 ottobre riflettori accesi su "L'abisso": sul palco Davide Enia

Titoli accattivanti che si alternano con testi giovani e coraggiosi, registi affermati ed esperti accanto ai quali si fa spazio gente volenterosa e piena di talento. Il Teatro di Roma – Teatro Nazionale svela le produzioni che nel corso dell’annata 2018-2019 si susseguiranno all’Argentina, all’India e al Torlonia. Una programmazione ricca e convincente contraddistinta da scelte precise dettate dalla volontà di emozionare la platea.

All’India si comincia a fare sul serio dal 26 settembre, giorno in cui debutterà “Un anno con 13 lune”. Dal 9 al 28 ottobre riflettori accesi su “L’abisso”: sul palco Davide Enia.

L’Argentina ospita show molto diversi tra loro eppure uniti da estrema profondità. Da “Barry Lyndon” diretto da Giancarlo Sepe a “La Maladie et la Mort”, passando per “The Deep Blue Sea” con Luca Zingaretti alla regia fino ad arrivare a “Un nemico del popolo” di Henrik Ibsen supervisionato da Massimo Popolizio e in replica dal 20 marzo al 28 aprile.

Da non sottovalutare quanto preparato al Torlonia. Se “Dux in scatola” di Daniele Timpano e “La fisarmonica verde” di Andrea Satta e Ulderico Pesce promettono bene, spicca sicuramente il trittico di spettacoli che avranno come protagonista Elena Arvigo nel mese di marzo. “Il dolore”, “4:48 Psychosis” e “Una ragazza lasciata a metà”: questi i titoli. E non finisce qui.

Categories
Servizi

RELATED BY