La Notte dei Musei, a Roma spazi espositivi aperti fino a tarda ora

Oltre ai musei civici aderiscono pure, tra gli altri, il Maxxi, il Complesso Monumentale del Vittoriano, il Chiostro del Bramante e la Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma

Una ghiotta occasione per fare una bella scorpacciata di arte. Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con la Notte dei Musei, evento che si svolge in maniera simultanea in ben 30 Paesi d’Europa e che permette agli spazi espositivi di rimanere aperti fino a tarda ora.

Come al solito, nella Città di Roma l’offerta è invidiabile: numerose le mostre visitabili sul suolo capitolino al costo di 1 euro, senza contare i siti all’interno dei quali si può accedere in maniera gratuita. Dai Musei Capitolini a Palazzo Braschi, dalla Centrale Montemartini ai Mercati di Traiano: l’elenco dei luoghi coinvolti è notevole.

Se al Museo di Roma in Trastevere si possono ammirare le opere dell’artista argentina Gloria Argelés, oltre al materiale video e fotografico che costituisce la mostra intitolata “Dreamers”, al Palazzo delle Esposizioni il pubblico può ammirare i lavori di Cesare Tacchi, gli scatti del World Press Photo e il progetto “Human+”. “Lo spazio impossibile” e “Navigator Roma” al Carlo Bilotti, la retrospettiva su Canaletto al Museo di Roma: tanti e diversi i percorsi possibili.

Oltre ai musei civici aderiscono pure, tra gli altri, il Maxxi, il Complesso Monumentale del Vittoriano, il Chiostro del Bramante e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma. Da non perdere, all’interno dello Spazio Wegil, la 2^ Biennale Nazionale dei Licei Artistici.

Categories
Servizi

RELATED BY