Emergenza buche, la Corte dei Conti indaga su 5 anni di gare e appalti

Occhi puntati anche sui gettoni extra pagati ai manager capitolini per partecipare alle sedute di gara a fronte di ritardi conclamati e riunioni saltate per motivi futili

Indagare a fondo con l’obiettivo di ricostruire la storia dei bandi, cercando di conoscere il dato esatto relativo ai risarcimenti di Assicurazioni di Roma. La Corte dei Conti vuole vederci più chiaro in merito all’emergenza buche, così viene chiesto agli uomini della Guardia di Finanza di fare luce all’interno del Simu, stazione appaltante che da sola gestisce una bella fetta del budget comunale occupandosi anche della manutenzione dell’asfalto.

I magistrati contabili vogliono innanzitutto analizzare con perizia l’assetto degli affidamenti e delle gare degli ultimi 5 anni, step fondamentale prima di capire quanto Assicurazioni di Roma sia stata puntuale nel risarcire gli automobilisti danneggiati negli ultimi 12 mesi.

Per le Fiamme Gialle il compito di visionare ogni singolo bando in modo tale da riscontrare eventuali omissioni o ritardi nella stipula dei contratti tra il Campidoglio e le aziende. Da non sottovalutare infine i possibili sprechi: occhi puntati infatti sui gettoni extra pagati ai manager capitolini per partecipare alle sedute di gara a fronte di ritardi conclamati e riunioni saltate per motivi futili.

Categories
News

RELATED BY