Nuovo regolamento: bus turistici fuori dal centro storico. Autisti sul piede di guerra

Difende la bontà del provvedimento l'assessora Meleo che sottolinea come l'interdizione ricada soltanto su un'area del centro storico di 8 km quadrati
sequenza-04-immagine001

Pronti a fare le barricate. Gli autisti di bus turistici non hanno gradito l’approvazione del nuovo regolamento capitolino che, a partire da gennaio 2019 li esclude dal centro storico, e sono sul piede di guerra.Le nuove norme votate a maggioranza dall’assemblea capitolina, impongono regole molto restrittive. I torpedoni non potranno più fare un abbonamento annuale ma dovranno utilizzare un carnet di ingressi, massimo 300 bigletti giornalieri che costeranno fino a 26mila euro. Sarà fortemente limitato il transito nella zona più ambita della città, quella a ridodsso del Colosseo, per entrare bisognerà avere prenotato. Vietato l’ingresso nella Ztl a chi non accompagni scolaresche o serva hotel con almeno 40 stanze per un massimo di 30 veicoli giornalieri. Oltre al blocco della circolazione le categorie di settore minacciano ricorsi al Tar e la presentazione di richieste di risarcimento danni contro quella che definiscono un’operazione di facciata poiché i bus turistici costituiscono solo il 2% del traffico totale romano. Difende la bontà del provvedimento l’assessora Meleo che sottolinea come l’interdizione ricada soltanto su un’area del centro storico di 8 km quadrati, ma anche su questo punto non c’è consenso e le barricate dei torpedoni sembrano sempre più vicine.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY