Preso cuoco-ladro delle slot machine. Incastrato dalle telecamere

i Carabinieri della compagnia di Castel Gandolfo hanno individuato un cuoco 43enne di Fiano Romano

Lo scorso 26 gennaio era entrato in una sala slot machine in via Nettunense e dietro la minaccia di colpire un dipendente con ferro per svitare i bulloni, si era dileguato con 10mila euro in contanti. Adesso i Carabinieri della compagnia di Castel Gandolfo hanno individuato il responsabile. Si tratta di un cuoco 43enne di Fiano Romano. Sebbene avesse il volto parzialmente coperto durante la rapina, le telecamere interne hanno permesso di riconoscere il cuoco. Infatti tutto il percorso fatto da quando è sceso dalla macchina fino a quando è scappato col malloppo è stato studiato attentamente. Una volta ritrovatosi con i carabinieri alla porta e vista la notifica dell’obbligo di pesentazione presso la Polizia Giudiziaria, emesso dal Tribunale di Velletri, l’uomo ha confessato le sue responsabilità.

Categories
Servizi

RELATED BY