Regolamento dei centri sportivi municipali, primi 6 bandi entro l’estate

Per la prima volta, la selezione dei soggetti affidatari e i criteri di aggiudicazione risponderanno ad una serie di requisiti omogenei predeterminati dalla Giunta Raggi e in linea con le prescrizioni contenute nel Codice degli appalti

Bandi di gara, con le medesime regole, disposti per l’intero territorio di Roma Capitale. Ecco la novità principale frutto dell’ultimo regolamento dei centri sportivi municipali approvato poche settimane fa in Assemblea Capitolina. Entro l’estate, verranno lanciati i bandi necessari per l’affidamento del servizio. A beneficiarne i Municipi I, II, IV, V, VI e VII prima che nelle altre zone della Città Eterna scadano le attuali concessioni.

Se il censimento dei centri sportivi municipali permette di contare su un elenco completo delle strutture presenti sul territorio, va segnalato che, per la prima volta, la selezione dei soggetti affidatari e i criteri di aggiudicazione risponderanno ad una serie di requisiti omogenei predeterminati dalla Giunta Raggi e in linea con le prescrizioni contenute nel Codice degli appalti.

Nell’arco di un biennio si completa la riforma del quadro normativo legato alle strutture sportive pubbliche situate a Roma: un risultato da non sottovalutare per iniziare a lavorare in maniera più efficiente.

Categories
Servizi

RELATED BY