Riserva Naturale Litorale Romano: firmato il protocollo d’intesa per la tutela del territorio

Oltre 16 mila ettari di terreno per una riserva naturale che si estende da Palidoro alla pineta di CastelFusano. Due comuni competenti, Roma e Fiumicino. E una condizione di...

Oltre 16 mila ettari di terreno per una riserva naturale che si estende da Palidoro alla pineta di CastelFusano. Due comuni competenti, Roma e Fiumicino. E una condizione di emergenza quotidiana fatta di degrado, spazzatura, baracche, accampamenti abusivi, bracconaggio e incendi. Elementi che mettono ogni anno a dura prova l’armonia dell’ambiente naturale del litorale romano. A prevenzione e tutela del territorio è stato siglato un protocollo tra Arma dei Carabinieri, Ministero dell’Ambiente e Comuni di Roma e Fiumicino. L’intesa, di durata triennale, stabilisce nel concreto che su tutta l’aerea vigili un presidio fisso dei carabinieri parallelamente a tutta una serie di attività di educazione ambientale nelle scuole per insegnare a rispettare quei luoghi. La riserva naturale del litorale romano, polmone della Capitale, diventa dunque una sorvegliata speciale. Sperando che questo basti o almeno fronteggi una situazione che altrimenti rischierebbe di minare uno straordinario patrimonio di biodiversità e bellezza.

 

Categories
Servizi

RELATED BY