Cronaca, cocaina importata dall’estero e piazzata a Roma: in manette 7 persone

I soggetti fermati sono legati ad un'organizzazione criminale italo-albanese dedita al narcotraffico tra il nostro Paese, i Balcani e il Belgio

Importavano ingenti quantità di cocaina dall’Olanda per poi piazzare la merce nella Capitale: per questo 7 soggetti legati ad un’organizzazione criminale italo-albanese, dedita al narcotraffico tra il nostro Paese, i Balcani e il Belgio, sono finiti in manette. A condurre in porto l’operazione ribattezzata “Affari di famiglia” ci hanno pensato i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Roma.

Tutto parte da “La Romana”, un’altra attività investigativa conclusa nel mese di ottobre attraverso la quale vennero arrestate 18 persone appartenenti ad un’associazione a delinquere responsabile di aver favorito in passato la ‘Ndrangheta, specialmente la cosca Alvaro.

Analizzando i numerosi contatti del malvivente Francesco Forgione, gli uomini della Gico sono quindi venuti a conoscenza di una temibile cellula criminale albanese, capace di lucrare elevati profitti dal traffico internazionale di stupefacenti. Accertate almeno 6 importazioni di cocaina per un totale di circa 130 kg, 9 dei quali sequestrati.

Categories
Servizi

RELATED BY