Attore ritrova la voce grazie a foniatria Spoleto

Paris Faffa rivela, in ospedale mi hanno insegnato di nuovo a parlare
SAMSUNG CSC

SPOLETO (PERUGIA) – Ha “ritrovato la voce” grazie al servizio di foniatria dell’ospedale di Spoleto, Paris Faffa, imprenditore folignate e apprezzato attore amatoriale di 88 anni. “Per quattro mesi mi hanno trattato come un bambino, mi hanno insegnato di nuovo a parlare e a deglutire e a maggio torno in scena con un nuovo spettacolo” ha annunciato attraverso unna nota dell’Usl Umbria 2. Faffa è stato operato alle corde vocali ed in seguito ad alcune complicazioni aveva perso la voce, cominciando quindi la rieducazione presso il servizio di Audiologia, foniatria e otorinolaringoiatria dell’ospedale di Spoleto, diretto dal dottor Graziano Brozzi, seguito dalla dottoressa Susanna Brizi e dalle logopediste Roberta Mazzocchi e Valentina Romizi. “Mi hanno insegnato – ha raccontato ancora Faffa – di nuovo a deglutire e a parlare. Ogni giorno si sono prese cure di me con grande professionalità ma, soprattutto, con straordinaria umanità”. “Mi hanno restituito la voce – ha aggiunto -, sono state fantastiche ed io desidero ringraziarle sottolineando come il servizio di foniatria di Spoleto sia un fiore all’occhiello del servizio sanitario regionale”. Faffa è ancora seguito dal servizio e a maggio tornerà sul palcoscenico del Teatro Clitunno di Trevi con lo spettacolo “Gli smemorati” di Valter Romagnoli. Il servizio di Audiologia, foniatria e otorinolaringoiatria del San Matteo degli Infermi da oltre 10 anni tiene anche lezioni di igiene vocale agli aspiranti cantati lirici dello Sperimentale di Spoleto.

Categories
Servizi

RELATED BY