Cronaca, i carabinieri recuperano il quadro “Il sacro cuore di Gesù” rubato il 4 aprile

Firmata da Pietro Gagliardi e risalente al 1865, l'opera sarebbe stata portata via dall'edificio situato in piazza della Chiesa Nuova da un restauratore romano di 46 anni: per lui l'accusa è quella di furto e ricettazione

Un’opera d’arte strappata al mercato clandestino per tornare a disposizione della comunità. I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro riescono a recuperare il quadro intitolato “Il sacro cuore di Gesù”, custodito all’interno della Chiesa di Santa Maria in Vallicella, e scomparso in data 4 aprile.

Firmata da Pietro Gagliardi e risalente al 1865, l’opera sarebbe stata portata via dall’edificio situato in piazza della Chiesa Nuova da un restauratore romano di 46 anni: per lui l’accusa è quella di furto e ricettazione.

Una volta finito nel mirino degli investigatori, l’uomo ha deciso di presentarsi presso la caserma di via del Crocifisso consegnando il quadro e ammettendo la propria colpa. Ogni eventuale dubbio è stato cancellato in seguito all’attenta visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza acquisite ben presto dai militari. Nessuna esitazione insomma, l’artefice del colpo è stato dunque il soggetto residente in via delle Fornaci.

Nella sua abitazione è avvenuto poi il recupero di altro materiale artistico di sospetta provenienza, tra cui un putto reggi candelabro in legno scolpito risalente al 18° secolo e, a quanto pare, rubato nella parrocchia di Santa Maria in Aquiro che si trova in via della Guglia, sempre a Roma.

Categories
Servizi

RELATED BY