Solidarietà, Roma Capitale e Unicef insieme per una città a misura di bambino

In Campidoglio vengono illustrati i dettagli della nuova delibera targata 5 Stelle: la giunta Raggi adotta il documento programmatico "Costruire città amiche delle bambine e dei bambini. Nove passi per l'azione"

La Capitale d’Italia apre le braccia ai più piccoli. In Campidoglio vengono illustrati i dettagli della nuova delibera targata 5 Stelle, approvata in Aula Giulio Cesare, attraverso la quale il Comune aderisce al programma dell’Unicef noto come “Città amiche delle bambine e dei bambini”. In questo modo, la giunta Raggi adotta di fatto il documento programmatico “Costruire città amiche delle bambine e dei bambini. Nove passi per l’azione”.

Gli assi su cui poggia questo percorso sono ascolto, partecipazione e condivisione. Non a caso l’intento principale è quello di coinvolgere in maniera concreta chi ha meno strumenti a disposizione per difendersi (a testimoniarlo la nomina di un garante da parte del sindaco).

Altro aspetto da sottolineare è quello relativo all’introduzione del principio della valutazione delle conseguenze sull’infanzia di ogni atto amministrativo adottato. «Una città che pensa al presente e al futuro dei bimbi è una città migliore», parola di chi governa Roma.

Categories
Servizi

RELATED BY