Due nuovi impianti di compostaggio aerobico a Cesano e Casal Selce

L'iter di autorizzazione per i nuovi impianti è partito con la consegna in regione dei progetti

3mila tonnellate di Co2 in meno all’anno, 3 mila viaggi risparmiati e 4 milioni di km in meno per il trasporto della spazzatura. Sono i numeri che il Campidoglio prevede di ottenere grazie alla realizzazione di due nuovi impianti di compostaggio aerobico a Cesano e Casal Selce. L’iter di autorizzazione per i nuovi impianti è partito con la consegna in regione dei progetti. Malagrotta è lontana, sottolineano l’assessora e il presidente della Commissionn Ambiente. Il progetto infatti punta su siti che non producono cattivo odore e che prevedono la creazione al loro interno di aree verdi con orti rbani e isole ecologiche. L’obiettivo di Ama e Roma Capitale rimane raggiungere l’autosufficienza nello smaltimento dei rifiuti, si tratta di un percorso ancora molto lungo che vede nella creazione dei due siti di compostaggio un passaggio nodale capace, nelle previsioni del comune, di risparmiare 5 milioni di euro e di passare dalle attuali 28mila tonnellate dell’impianto di Maccarese a 150mila tonnellate di rifiuti compostabili in totale. Con la richiesta di valutazione ambientale si apre un iter di almeno nove mesi che si concluderà con l’ottenimento dell’autorizzazione da parte della Regione. Di pari passo, entro la fine del 2018 partirà la raccolta differenziata nel VI e X Municipio.

Categories
News

RELATED BY