Cronaca, sequestrati un’azienda edile e 1.000 tonnellate di rifiuti speciali a Spigno Saturnia

Pneumatici, vernici, materiale ferroso e scarti cementizi: ecco alcuni degli elementi rinvenuti nel corso delle verifiche effettuate sul posto

Un blitz attuato con l’obiettivo di tutelare l’ambiente. In seguito ad una lunga serie di indagini, i finanzieri del Comando Provinciale di Latina hanno provveduto a sequestrare un’azienda edile situata a Spigno Saturnia, nel sud pontino. Recuperate inoltre circa 1.000 tonnellate di rifiuti speciali, azione dettata da plurime violazioni alla normativa vigente.

I sopralluoghi e le ispezioni effettuate attraverso l’ausilio di elicotteri, hanno consentito alle Fiamme Gialle di riscontrare la presenza di elementi di varia natura puntualmente scartati, abbandonati sul terreno e destinati ad accumularsi con il tempo.

Pneumatici, vernici, materiale ferroso: ecco alcuni degli elementi rinvenuti nel corso delle verifiche effettuate sul posto. In poco tempo ci si è resi conto del pericolo costante rappresentato dai rifiuti in questione per l’ambiente. Da qui la scelta di sequestrare sia l’azienda che i circa 40.000 mq di terreno in prossimità dell’edificio. Il rappresentante legale della società è stato infine denunciato per attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

Categories
Servizi

RELATED BY