Roma. Dopo l’emergenza neve arriva il pericolo ghiaccio

Al pronto soccorso del Gemelli si registra un'impennata dei ricoveri per traumi ortopedici
Dopo l’emergenza neve arriva il pericolo ghiaccio. Sulle strade romane infatti sono le lastre formatesi a causa della caduta delle temperature a rappresentare il maggiore rischio per pedoni e automobilisti. Gli operatori dell’Ama hanno iniziato a spargere il sale sui marciapiedi per evitare la formazione delle lastre, operazione ancora da completare in periferia soprattutto nelle zone di Centocelle e della Cassia. Al pronto soccorso del Gemelli si registra un’impennata dei ricoveri per traumi ortopedici. La neve è quasi andata via mai disagi restano. Di diverso avviso Viorginia Raggi che, tornata in anticipo dal messico per essere al fianco dei romani, afferma come “La macchina ha funzionato” prova ne sia il fatto che dopo due giorni di stop le scuole hanno riaperto regolarmente e i ragazzi hanno trovato i riscaldamenti accesi nelle aule. Ma a risentire della gelata sono stati anche tubature e contatori idrici. La Acea Ato 2 ha consigliato agli utenti di proteggere i contatori con coperture di polistirolo. Mentre per le tubature bloccate il consiglio è di lasciare scorrere un filo d’acqua. Le previsioni danno el temperature in salita nei prossimi giorni. E così insieme al freddo anche le i disagi dovrebbero andare via.
Categories
Servizi

RELATED BY