Preso il pusher “casalingo”. Forniva le dosi dalla finestra di casa a Primavalle

Arrestato dagli uomini del Commissariato Primavalle della Polizia di Stato

Consegnava le dosi di cocaina senza uscire di casa. Il pusher, arrestato dagli uomini del Commissariato Primavalle della Polizia di Stato, aveva ideato un sistema di spaccio che vedeva i clienti sostare sotto la finestra di casa sua finché, dopo avere preso i soldi, una mano non si sporgeva dalle grate per consegnare la droga. L’innovativo metodo di spaccio era stato ideato da un romano di 41anni residente nel comprensorio di case popolari chiamato “Lotto 29”. Gli agenti di Polizia hanno aspettato che un cliente ricevesse la dose appena pagata per bloccarlo subito dopo. In suo possesso hanno trovato una dose di crack, ovvero di cocaina cotta, del valore di 20 euro. Appena lo spacciatore è uscito di casa gli agenti lo hanno arrestato e nella sua abitazione hanno ritrovato altro crack, delle banconote per un valore di 450 mila euro e un libro con la contabilità delle vendite. Le indagini della Polizia continuano per individuare il fornitore del pusher.

Categories
Servizi

RELATED BY