Rapinatore tradito dal cellulare. Preso dalla Polizia

Tutto inizia con una rapina ad un centro riabilitativo

La tecnologia ci rende tutti più rintracciabili. Se n’è accorto un rapinatore 72enne che ha utilizzato un cellulare rubato durante un colpo senza rendersi conto di permettere così alla polizia di rintracciarlo. Tutto inizia con una rapina ad un centro riabilitativo. Due uomini entrano nel centro per sotrarre del materiale informatico. Un dipendente li sorprende e i due lo rinchiudono in uno stanzino togliendogli il cellulare per impedirgli di dare l’allarme. Dopo avere tentato senza riuscirci di scardinare la cassaforte, i due si dileguano senza lasciare traccia. Fino al momento in cui il 72enne non decide di utilizzare il cellulare rubato introducendo la scheda intestata al legittimo proprietario. Da quel momento per gli uomini della polizia di Stato del commissariato Esposizione diventa un gioco da ragazzi rintracciare il rapinatore. Il ladro poco tecnologico è adesso nel carcere di Regina Coeli. Le indagini proseguono per rintracciare il suo complice.

Categories
Servizi

RELATED BY