Sanità: a Perugia percorso per gravidanze “basso rischio”

Messo a punto da ospedale per ridurre medicalizzazione nascite

PERUGIA – La struttura di Ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Perugia ha messo a punto un percorso assistenziale per gravidanze a “basso rischio”. “L’obbiettivo – ha spiegato il responsabile del reparto Giorgio Epicoco – è di garantire alle donne che hanno avuto un decorso ‘fisiologico’ della gravidanza un’assistenza esclusivamente ostetrica, per ridurre al minimo indispensabile la cosiddetta medicalizzazione del parto”. All’arrivo in ospedale il medico controllerà che la gravidanza sia effettivamente a “basso rischio” e la paziente sarà seguita esclusivamente dal servizio delle ostetriche e solo in caso di anomalie rilevate durante il travaglio, si ricorrerà allo intervento di uno specialista, che in quel caso potrà decidere di assumere personalmente la conduzione del caso. “Sono già stati eseguiti cinque parti – ha spiegato Epicoco – con sola gestione ostetrica. Una ulteriore possibilità che si aggiunge alle Stanze di Lucina che prevedono un parto ‘come a casa propria’”.

Categories
Servizi

RELATED BY