Animali: Trasimeno rifugio per sempre più uccelli

Oltre 52 mila quelli acquatici che svernano al lago

PERUGIA – Sono oltre 52 mila gli uccelli acquatici che svernano al Trasimeno o sostano al lago lungo le loro rotte migratorie. Una presenza superiore al passato che fa registrare una crescita anche degli aironi. I dati emergono dal 31/o Censimento internazionale degli uccelli acquatici organizzato sul Trasimeno dalla cooperativa l’Alzavola che gestisce l’oasi La Valle, su incarico dell’Osservatorio faunistico della Regione Umbria. Alle operazioni hanno collaborato i pescatori della locale Cooperativa accompagnando gli ornitologi con le loro barche. I conteggi sono stati fatti da terra e da lago, per rilevare tutte le specie. I risultati, da una prima analisi – riferisce la Provincia di Perugia -, vengono considerati dagli esperti “molto soddisfacenti”, evidenziando il “ruolo chiave” del Trasimeno quale sito di svernamento di numerose specie di uccelli acquatici. Emerge tra l’altro che rispetto al 2017 c’è stato un incremento di 18.244 animali principalmente dovuto all’esplosione del moriglione.

Categories
Servizi

RELATED BY