Ardea, ritira la pensione della madre morta da tempo: fermata una donna di 60 anni

A partire dal 2010, la truffatrice è riuscita ad accumulare denaro senza destare sospetti grazie all'utilizzo della delega per l'incasso depositata presso un ufficio postale

Circa 135.000 euro incassati grazie al ritiro costante della pensione della madre deceduta. È quanto scoperto dagli uomini della Guardia di Finanza di Roma, pronti a sequestrare i conti correnti e l’immobile di proprietà dell’autrice della truffa, una donna di 60 anni residente ad Ardea, in provincia di Roma. Il decreto di sequestro preventivo è stato emesso dal Tribunale di Velletri prima che i finanzieri entrassero in azione.

Le indagini condotte dalla compagnia di Pomezia hanno permesso di capire come la truffatrice continuasse a percepire illecitamente la pensione della mamma, pari a circa 2.000 euro al mese, nonostante la sua scomparsa avvenuta nel 2010 e mai comunicata. Nel corso del tempo, la 60enne è riuscita ad accumulare denaro senza destare sospetti grazie all’utilizzo della delega per l’incasso depositata presso un ufficio postale situato proprio ad Ardea.

La segnalazione effettuata dall’Inps ha poi permesso agli agenti di concludere l’operazione.

Categories
Servizi

RELATED BY