Calcio, per Roma e Lazio un 2017 nel complesso positivo

Ancora una partita da disputare per entrambe le squadre ma la crescita c'è stata: le romane superano ampiamente la sufficienza

Tempo di bilanci, tempo di pagelle e quindi di voti. Il 2017 di Roma e Lazio appare indubbiamente positivo. Da una parte e dell’altra sono stati raggiunti traguardi importanti, o quantomeno da non sottovalutare: di certo entrambi i club sono riusciti a dimostrare a livello nazionale di poter disporre di rose attrezzate, guidate da allenatori molto preparati.

Se rispetto ai cugini, i giallorossi non hanno avuto la fortuna di alzare al cielo neanche un trofeo, il team di James Pallotta ha seminato tanto e bene a partire dal mese di gennaio. Tra numerose difficoltà e delusioni, Luciano Spalletti ha raggiunto con i suoi un secondo posto prezioso, legittimato poi in autunno dal buon rendimento in Champions League che, a febbraio, vedrà i capitolini impegnati negli ottavi di finale.

L’arrivo di Monchi è stato accompagnato da un buon mercato, con un organico discreto e addirittura migliorabile. Eusebio Di Francesco avrà pur commesso qualche errore da agosto ad oggi, tuttavia conviene sempre vedere il bicchiere mezzo pieno. Un bel 7 ci sta tutto.

La Lazio appare una bella realtà. Simone Inzaghi è una risorsa perché senza troppi campioni ha saputo mettere in piedi una squadra competitiva. I pochi scivoloni registrati specialmente in campionato vanno necessariamente perdonati. Trionfare in un derby di Coppa Italia non è cosa da poco, figuriamoci avere la meglio sulla Juventus in Supercoppa prima e in Serie A poi.

In Europa League si può andare fino in fondo, stesso discorso per la Tim Cup. Se per quanto riguarda il piazzamento in Champions i giochi sono apertissimi, tanto vale rimanere concentrati e sereni. 7,5 per Immobile e soci.

Categories
Servizi

RELATED BY