Festività, illuminazioni speciali nelle aree storiche di Roma

Presentato ai Musei Capitolini il progetto sviluppato da Acea e Roma Capitale

Un’illuminazione artistica originale e soprattutto permanente: grazie al contributo di Acea, d’ora in avanti alcuni tra i più rilevanti siti storici e archeologici della Capitale risplenderanno al buio avvolti da nuova luce. Palatino, Piramide Cestia, Porta San Paolo e Basilica di San Marco Evangelista: ecco dove si potranno ammirare i progetti site specific preparati dall’azienda capitolina.

Se la Piramide viene circondata da un impianto composto da 38 barre e da 4 fasci di luce led, per Porta San Paolo si è preferito potenziare l’illuminazione installando 18 lampade con diverse temperature di colore.

La notte del 31 dicembre occhi puntati sul Palatino, con l’accensione dei fari destinati ad esaltare l’intero fronte del sito. Da segnalare infine gli interventi di ammodernamento e ripristino riguardanti gli impianti di Domus Flavia, Severiana e Augustana oltre a Stadium e Pedagogium.

Categories
Servizi

RELATED BY