Fondo Futuro. Finanziamenti regionali per 31,5 milioni di euro

La prima edizione del 2016 ha permesso di finanziare oltre 1300 progetti
Uno degli ostacoli maggiori alla creazione di nuove imprese è il mancato accesso al credito. Ne è cosciente la Regione Lazio che per stimolare l’economia del territorio lancia la seconda edizione di “Fondo Futuro”. 31,5 milioni di euro destinati alle piccole imprese e ai liberi professionisti che non avrebbero i numeri per ottenere un prestito bancario. La prima edizione del 2016 ha permesso di finanziare oltre 1300 progetti, di questi il 46% è costituito da aggiudicatarie donne, mentre 198 sono soggetti over 50. Anche il nuovo Fondo riconosce priorità ad alcune categorie: chi ha meno di 35 anni o ha già compiuto 50 anni, le donne e i lavoratori svantaggiati. Chiunque sia considerato idoneo potrà ottenere un finanziamento che va dai 5mila ai 25mila euro. Ma l’attenzione della Regione è rivolta anche alla zona colpita dal sisma. 8 milioni del Fondo Futuro costituiscono “Riserva Sisma”, un finanziamento destinato alle microimprese, anche in fase di avvio, che abbiano aperto o intendano aprire almeno una sede operativa nei 15 Comuni dell’area del Cratere sismico. E poi è stato lanciato Liquidità Sisma progetto che stanzia altri 3,2 milioni di euro destinati a finanziare a tasso zero le imprese già esistenti al momento dell’evento sismico del 24 agosto 2016. Una boccata d’ossigeno per chi tenta di rialzarsi dopo il crollo economico seguito al terremoto.
Categories
Servizi

RELATED BY