Centro Sperimentale di Cinematografia, le novità

Un ruolo importante nel percorso generale di crescita è rappresentato dal restauro di determinate pellicole: ben 4 gli ultimi lungometraggi risistemati

Piccoli passi in avanti per stare al passo con i tempi, migliorare la propria offerta didattica e raggiungere un pubblico più ampio. Il Centro Sperimentale di Cinematografia illustra le novità per quanto riguarda i prossimi mesi, con progetti già portati a termine ed altri in procinto di essere ultimati. Il restyling del logo e quello del sito internet sono gli step iniziali finiti ben presto tra le priorità per dare segnali importanti sul fronte della comunicazione.

Un ruolo importante nel percorso generale di crescita è rappresentato dal restauro di determinate pellicole. Ammontano a 4 gli ultimi lungometraggi risistemati, dove spiccano “Ultimo tango a Parigi” di Bernardo Bertolucci e “Non c’è pace tra gli ulivi” di Giuseppe De Santis. Nei mesi a seguire si conta di mettere mano su gioielli come “Ossessione” di Luchino Visconti e “Il medico della mutua” di Luigi Zampa.

Iniziative diversificate ma concrete perché a lungo ponderate. Il Centro Sperimentale fa sul serio, come sempre del resto.

Categories
Servizi

RELATED BY