“La Magia del Costume”, in mostra 24 tele di Gaetano Castelli

Costumi di scena, paesaggi, bozzetti per il teatro e nature morte tra i soggetti scelti dal celebre scenografo

Gli abiti di scena come pretesto per dipingere, il virtuosismo del tratto applicato ai paesaggi urbani e alle nature morte, lo sguardo e il tocco dello scenografo sui bozzetti per spettacoli teatrali. Tutto questo è “La Magia del Costume”, la seconda mostra del Gaetano Castelli pittore ospitata dalla Galleria “Paolo Antonacci”.
24 gli oli su tela in esposizione fino al 10 dicembre. Molti raffigurano costumi di scena appesi a manichini vuoti: una scelta che sollecita la fantasia e comunica con lo spettatore in quanto sognatore.
Tutte le opere hanno come filo conduttore stilistico il ricorso alla tecnica secentesca delle velature, da cui risulta la cifra di luce e colore della pittura di Castelli.
L’affollato vernissage ha visto la partecipazione, tra gli altri, anche di numerosi volti noti del mondo dello spettacolo: da Paolo Bonolis a Pippo Baudo, da Enrico Montesano a Pier Francesco Pingitore e molti altri compagni di strada di Castelli negli anni del lavoro in RAI.

Categories
Servizi

RELATED BY