Cultura, aumenta la spesa generale nel settore ma si legge poco

Presentato presso il Palazzo delle Esposizioni il 13° Rapporto Annuale di Federculture: nel 2016 investiti circa 68,4 miliardi di euro

Segnali di ripresa evidenti nonostante sia possibile fare sempre meglio. Il 13° Rapporto Annuale di Federculture attesta un aumento importante in termini di spesa, da parte delle famiglie, riguardo l’acquisto di materiale legato proprio alla cultura e alla partecipazione ad eventi di vario tipo, dalle mostre alle proiezioni di film in sala.

Circa 68,4 miliardi di euro investiti nel 2016, l’1,7% in più rispetto al 2015. Con un aumento del 2% di presenze nei teatri e del 5% nei cinema, il quadro generale lascia ben sperare grazie alla crescita delle visite presso musei e siti archeologici (si certifica rispettivamente un +4% e un +5,4%). Tutt’altro che soddisfacenti però i dati sulla lettura di testi da parte degli italiani: solo il 40,5% dei cittadini finisce infatti un libro nell’arco di un anno (nel 2010 ci si aggirava sul 46,8), mentre appena l’8,3% consulta gli e-book.

Seppur lentamente, cominciamo a lasciarci alle spalle la lunga crisi economica che tanto ha penalizzato il settore della cultura. Al di là di tutto bisogna tenere viva la curiosità.

Categories
Servizi

RELATED BY