Calcio, le romane guardano avanti: domenica niente scherzi con Fiorentina e Udinese

Dopo gli importanti successi ottenuti in Europa contro Chelsea e Nizza, Roma e Lazio puntano a fare l'exploit in campionato domenica

Guai a fermarsi sul più bello. È ciò che devono tenere a mente Roma e Lazio, entrambe reduci da una scorpacciata di vittorie consecutive esaltate dagli ultimi successi maturati allo Stadio Olimpico contro Chelsea e Nizza. Giallorossi impeccabili e sontuosi martedì contro gli inglesi, aquile ciniche e pure un po’ fortunate nel match di Europa Leauge portato a casa grazie ad un autogol arrivato in extremis che non solo ha permesso ai ragazzi di Simone Inzaghi di mettere in tasca altri 3 punti, ma ha poi dato la certezza matematica dell’approdo ai sedicesimi di finale con 2 turni di anticipo.

Se la Roma non può ancora festeggiare in Champions, la truppa guidata da Eusebio Di Francesco può quantomeno rituffarsi con maggiore tranquillità e gioia in campionato grazie agli 8 punti racimolati finora nel gruppo C che vogliono dire primato in classifica. Il dodicesimo turno di Serie A prevede una trasferta non facile per De Rossi e compagni, di scena domenica alle ore 15.00 all’Artemio Franchi di Firenze dove ci sarà un avversario ferito a causa del ko imprevisto a Crotone pochi giorni fa.

Di Francesco deve fare i conti con parecchi infortunati e con altri elementi validi a cui però è necessario dare del sacrosanto riposo, dunque è abbastanza probabile il turnover anche questa volta. Confermatissimo Alisson in porta, la difesa a 4 disposta contro la Fiorentina dovrebbe avvalersi di Florenzi e Kolarov sugli esterni con Fazio e Manolas centrali. In mezzo al campo dovrebbero esserci Pellegrini, Gonalons e Nainggolan. Davanti invece El Shaarawy, Dzeko e Perotti (Grégoire Defrel dovrebbe accomodarsi in panchina, mentre è di nuovo out Patrik Schick).

Più agevole solo sulla carta l’impegno casalingo della Lazio, pronta a sfidare l’Udinese di Luigi Delneri abile a piegare nell’undicesima giornata l’Atalanta alla Dacia Arena dopo essere passata in svantaggio. Non soddisfatto del leggero calo di concentrazione che si è manifestato domenica scorsa a Benevento, Inzaghi ci tiene a tenere alta la concentrazione nella gara che precede il caldissimo derby previsto in data 18 novembre.

Ancora privo di Wallace e Felipe Anderson, oltre che di Di Gennaro, il tecnico piacentino dovrebbe optare per un 3-5-1-1 con Strakosha tra i pali, Bastos, De Vrij e Radu sulla linea difensiva protetta da un centrocampo formato da Marusic e Lulic sugli esterni, oltre a Parolo e Milinkovic-Savic ai lati di Lucas Leiva. Nonostante l’affaticamento muscolare delle ultime ore, Ciro Immobile dovrebbe essere il terminale offensivo dietro al quale agirà sicuramente un Luis Alberto sempre più sugli scudi e fresco di convocazione in nazionale.

Categories
Servizi

RELATED BY