Renato Curi, 40 anni fa ci lasciava un uomo leggenda

Ieri il ricordo a Sportivissima. Messaggio del presidente del Perugia: "Non è un giorno come gli altri"

PERUGIA – Il 30 ottobre di 40 anni fa ci lasciava Renato Curi. Morì sul campo che oggi porta il suo nome durante un piovosissimo Perugia-Juventus. “Il 30 ottobre – ha scritto il presidente del Perugia, Massimiliano Santopadre – non sarà mai una data come tutte le altre. Sapere che un giocatore, ma soprattutto un uomo, ha dato la propria vita in un campo di calcio mi rende triste ma al tempo stesso mi fa capire quanto Renato sia stato amato e apprezzato oltre che per le sue doti calcistiche anche per quelle umane. Ogni volta che sento un racconto o un aneddoto sulla sua vita mi rendo conto del vuoto che ha lasciato in questa città e nella sua famiglia. Un motivo in più per continuare a lottare e ad onorare sempre questa maglia. Lode a te Renato Curi”.
Ieri sera, a Sportivissima, abbiamo ricordato Renato insieme a Ilario Castagner, Remo Gasperini, Carlo Giulietti e Stefano Vinti. Questo un estratto della puntata che va in replica stasera alle 22.10 (canale 13) e alle 23.30 (canale 113).

Categories
Servizi

RELATED BY