Arrestato per tentato omicidio l’aggressore del bengalese a piazza Cairoli

Alessio Manzo, 18 anni appena compiuti, avrebbe agito mosso da razzismo

Roma si riscopre violenta dopo l’ennesimo weekend di follia. Questa volta l’aggressione a sfondo razzista è avvenuta in piazza Cairoli, nel cuore del centro storico. Qui alle due di notte il branco, forse 10 ragazzi, inizia ad aggredire due giovani stranieri, un bengalese ed un egiziano. Cinque italiani saranno fermati dalla polizia, tra questi c’è Alessio Manzo, 18 anni appena compiuti, si tratta al momento dell’unico ad essere accusato di tentato omicidio. Infatti Manzo si accanisce contro Kartik, cameriere bengalese che ha da poco finito il suo turno di lavoro, anche quando i suoi amici si sono già allontanati e lo picchia, così tanto, da fratturargli naso, mandibola e zigomi.

Il giorno dopo in piazza è tornato tutto alla normalità. Tanti i bengalesi che lavorano proprio a ridosso della piazza. Qualcuno ammette che la situazione negli ultimi anni è peggiorata.

La sindaca di Roma ha espresso solidarietà al lavoratore aggredito attraverso twitter, mentre gli amici di Kartik adesso chiedono giustizia.

Categories
Senza categoriaServizi

RELATED BY