Pallanuoto, al via il campionato maschile di Serie A1: per la Lazio Nuoto obiettivo salvezza

Il primo ostacolo si chiama Bogliasco: si conta di incamerare punti con costanza per salvarsi evitando i play-out

Affiatamento, qualità, esperienza e attaccamento alla maglia: ecco su cosa farà leva la Lazio Nuoto nel corso della stagione agonistica 2017-2018. Con la retrocessione della Roma Vis Nova, la compagine biancoceleste è di fatto l’unico club della Città Eterna rimasto in A1 maschile, il massimo campionato italiano di pallanuoto al via nel fine settimana.

Se l’ossatura della squadra non è troppo diversa da quella assemblata un anno fa, il numero uno del team capitolino Massimo Moroli può contare su un gruppo composto esclusivamente da atleti romani, professionisti giovani e meno giovani dediti al sacrificio e consapevoli di cosa voglia dire difendere i colori biancocelesti. A guidarli c’è Claudio Sebastianutti, una vita nella Lazio Nuoto e oggi allenatore della prima squadra dopo un trionfo memorabile con l’Under 20 ottenuto nel 2016, quando riuscì a laurearsi campione d’Italia nella Final Four di Ostia.

Il primo ostacolo si chiama Bogliasco, subito dopo Rari Nantes Savona in trasferta. Non ci saranno partite semplici, questo è sicuro. L’obiettivo è incamerare punti con costanza per salvarsi evitando i play-out. Stavolta Sebastianutti e i suoi possono farcela.

Categories
Servizi

RELATED BY