Calcio, Roma a Londra per sfidare il Chelsea in Champions

Eusebio Di Francesco studia la formazione migliore per cercare di fare risultato contro il club guidato da Antonio Conte

Una gara troppo importante, di quelle da affrontare a testa alta e con personalità. E i motivi sono tanti: la necessità di voltare pagina dopo il ko interno in campionato contro il Napoli, la voglia di dare continuità ai risultati in campo europeo cercando di mantenere vive le chance di approdare agli ottavi di finale.

La Roma di Eusebio Di Francesco si prepara all’ennesimo appuntamento cruciale nella fase iniziale di un’annata di certo non semplice. Dopo Atletico Madrid e Quarabag, i giallorossi sfidano a Londra il Chelsea di Antonio Conte, capolista nel girone C con 6 punti.

Per quanto la compagine inglese non stia attraversando un periodo ottimale, Stamford Bridge resta un fortino difficile da conquistare.

A Trigoria allenamento a porte aperte per fare il pieno di fiducia, mai come oggi indispensabile. Presenti anche Kevin Strootman e Stephan El Shaarawy, recuperati e convocati per la trasferta in terra bretone a cui non prenderà parte Kostas Manolas, out fino a novembre inoltrato a causa di una lesione di primo grado all’adduttore sinistro.

Puntando come sempre sul consueto 4-3-3, Di Francesco sembra orientato a schierare un undici iniziale con Alisson in porta, Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus e Kolarov in difesa, Strootman, De Rossi e Nainggolan in linea media e il tridente offensivo formato da Florenzi e Perotti ai lati di Dzeko.

Ad arbitrare l’incontro Damir Skomina, fischietto selezionato nel 2010 per dirigere la sciagurata debacle dei ragazzi di Claudio Ranieri contro il Panathinaikos. 3-2 l’esito di quella partita, si spera in un finale ben più esaltante.

Categories
Senza categoria

RELATED BY