Studenti in piazza contro l’alternanza scuola lavoro. Se non ci ascoltano sarà occupazione

I ragazzi chiedono di poter sedere al tavolo di lavoro con il ministero e di collaborare alla stesura di uno statuto dei diritti degli studenti.

“Se ci bloccano il futuro noi blocchiamo la città”. Gli studenti delle scuole superiori scendono in piazza in tutta Italia per protestare contro l’alternanza scuola lavoro. Una forma di sfruttamento secondo i manifestanti che si dicono stanchi di essere trattati come inservienti. Contro la precarietà i ragazzi chiedono di poter sedere al tavolo di lavoro con il ministero e di collaborare alla stesura di uno statuto dei diritti degli studenti. In piazza ci sono anche gli studenti universitari che lamentano la stessa inadeguatezza delle esperienze di tirocinio previste dal percorso universitario. E se dal ministero non dovesse arrivare nessun segnale concreto i ragazzi si dicono pronti a dare vita ad una nuova stagione di occupazioni per salvaguardare il loro futuro.

Categories
Servizi

RELATED BY