Economia, indagine congiuntuale Federlazio sul primo semestre 2017: timidi segnali di ripresa

La strada è in salita, ma il Lazio la sta, seppur faticosamente, percorrendo. Questa la fotografia scattata dall’indagine congiunturale realizzata da Federlazio sullo stato di salute delle piccole e...

La strada è in salita, ma il Lazio la sta, seppur faticosamente, percorrendo.
Questa la fotografia scattata dall’indagine congiunturale realizzata da Federlazio sullo stato di salute delle piccole e medie imprese della Regione. Rapporto effettuato su un campione di 350 imprese associate.
La china negativa registrata nel biennio 2007/2008 sembra ormai alle spalle. Ora il segno è invece positivo, la ripresa lenta ma costante. Questo grazie ad una rivitalizzazione del mercato interno che va a compensare il contestuale arretramento riscontrato sul fronte del mercato estero, soprattutto quello extra-Unione Europea.
L’analisi di ciò che manca per un vero e proprio cambio di passo è chiara.
Torna a crescere la percentuale di imprese che ha aumentato l’occupazione, ora al 23,9%, contestualmente diminuiscono quelle che hanno ridotto gli organici (dal 17,9% al 15,9%).
L’indagine ha anche affrontato il tema delle sviluppo delle risorse umane e degli investimenti in formazione. Solo il 12% delle imprese ha dichiarato di aver usufruito delle opportunità di finanziamento rappresentate dai fondi interprofessionali e degli altri fondi pubblici. Un dato decisamente basso anche se le previsioni per il prossimo semestre sono più positive.
Ripresa sì, insomma, ma senza turbo.

Categories
Servizi

RELATED BY