Virginia Raggi presenta piano da 5 milioni per la gestione delle risorse idriche

Il primo pilastro è la lotta agli sprechi. Sono state individuate oltre 1400 perdite

L’acqua è il bene più prezioso. Lo afferma il Campidoglio che dopo le roventi polemiche seguite al rischio di razionamento idrico corso dalla capitale nel mese di agosto, adesso corre ai ripari. La sindaca Virginia Raggi ha presentato insieme all’assessora Montanari, il piano elaborato dal comune. 5 milioni di investimenti per tappare i buchi del sistema Acea. Il primo pilastro è la lotta agli sprechi. Sono state individuate oltre 1400 perdite, già sanate in gran parte, assicurano da palazzo Senatorio. L’altro elemento su cui puntare è l’efficienza, Roma Capitale lancia una campagna di sensibilizzazione che mira a diffondere semplici pratiche di buon senso:controllare che i rubinetti non perdano, non far scorrere l’acqua mentre ci si lava i denti, utilizzare il ciclo economico della lavatrice o innaffiare le piante con l’acqua già usata per pulire frutta e verdura. Consigli che, se applicati su larga scala, permetterebbero alla città di risparmiare notevolmente sul consumo d’acqua. Il piano vuole dare respiro anche al lago di Bracciano, depredato negli ultimi anni da un eccesso di captazioni idriche. Se il piano riuscirà a rendere virtuoso il sistema Acea lo si vedrà la prossima estate, quando la mancanza di piogge si incaricherà di testare la tenuta della rete idrica.

Categories
Servizi

RELATED BY