Aurelio, rapina un supermercato e tenta la fuga con il bottino: arrestato un romano di 36 anni

Provvidenziale l'inseguimento di un agente in quel momento libero dal servizio: l'uomo è stato fermato con l'accusa di rapina aggravata
Freddo e spietato con pistola in vista e volto coperto. Si è presentato così un malvivente intenzionato a svaligiare la cassa di un supermercato situato in zona Aurelio. Pronto a minacciare con l’arma i dipendenti, l’uomo si è fatto consegnare immediatamente una cifra pari a 538 euro per poi abbandonare in fretta e furia il locale, dirigendosi a piedi verso via Leone XIII inseguito da alcuni commessi.
Qualche colpo esploso per tenere a distanza il piccolo gruppo di persone. Scena che non è sfuggita a un agente della Polizia di Stato, in quel momento libero dal servizio ma lesto a intuire la gravità della situazione scendendo al volo dalla macchina su cui viaggiava per raggiungere il sospettato. Avvicinatosi al ladro, il poliziotto si è subito qualificato intimando di gettare a terra la pistola. Inutile il tentativo di divincolarsi: per il trentaseienne romano non c’è stato scampo e il pubblico ufficiale è riuscito addirittura a sventare il tentativo di linciaggio da parte dei presenti.
Sul posto sono poi arrivati gli uomini del commissariato Aurelio. Condotto negli uffici di polizia, il malvivente, con vari precedenti alle spalle, è stato arrestato per rapina aggravata. L’arma sequestrata è risultata essere l’imitazione di una Beretta modello 92 priva di tappo rosso, mentre il bottino è stato prontamente restituito all’esercente.
Categories
Servizi

RELATED BY