Siccità a Roma, perquisizioni negli uffici di Acea: ipotesi decreto per evitare il razionamento

Respinto dal Tribunale il ricorso sulla sospensiva del blocco dei prelievi, indagato per inquinamento ambientale il presidente Paolo Saccani

L’incursione del governo per ovviare alla fase di stallo. L’istituzione di una cabina di regia voluta da Virginia Raggi non ha ancora portato a dei risultati concreti. Acea e Regione continuano infatti a divergere circa le scelte da effettuare per contrastare l’emergenza idrica che coinvolge da settimane la città di Roma.

Nell’occhio del ciclone dopo le perquisizioni negli uffici da parte dei Carabinieri del Noe, con l’avviso di garanzia per inquinamento ambientale ai danni del presidente Paolo Saccani, l’azienda ritiene che l’impossibilità di trovare alternative al prelievo di acqua dal Lago di Bracciano derivi dai limiti delle attuali infrastrutture. Un’affermazione che suona un po’ come replica provocatoria alla nota diramata dalla Pisana in cui, secondo Acea stessa, veniva puntato il dito contro l’incapacità di incrementare altre fonti di approviggionamento.

L’assessore regionale Fabio Refrigeri garantisce che tutti sono al lavoro per rispettare l’aspetto sanitario tutelando il servizio per i cittadini, il gestore idrico richiama invece al senso di responsabilità e ritiene necessari nuovi investimenti. Insomma, difficile individuare uno spirito collaborativo in queste ore. Ecco perché proprio il governo sarebbe tentato di intervenire. L’idea potrebbe essere quella di preparare un decreto di Protezione Civile con cui scongiurare il rischio del razionamento. In questo modo verrebbe concesso ad Acea il prelievo in deroga del lago, a patto che il regime sia dimezzato.

Nel frattempo il ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti commenta la situazione. Oltre al sequestro della documentazione relativa alla captazione di acqua dal bacino laziale, Acea si vede anche respingere dal Tribunale il ricorso sulla sospensiva dello stop ai prelievi.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY