Maturità. La seconda prova tra Seneca e la bicicletta con le ruote quadrate

Dopo il tema di italiano è la volta della seconda prova, diversa per ogni indirizzo di studi

Se è vero che gli esami non finiscono mai, quelli di maturità sono tornati puntuali anche quest’anno. Dopo il tema di italiano è la volta della seconda prova, diversa per ogni indirizzo di studi.
Allo scientifico i ragazzi hanno dovuto calcolare il profilo di una pedana su cui si potesse muovere una bicicletta con le ruote quadrate. Al linguistico si è tradotto un articolo in inglese sulla povertà crescente negli Stati Uniti, mentre gli studenti di scienze umane hanno dovuto commentare un brano di Umberto Eco.
Al classico è stata proposta una versione di Seneca sul valore della filosofia. Traduzione accolta con sollievo.
Tra camomille, notti insonni e ripassi dell’ultimo minuto anche per i 500 mila ragazzi dell’ultimo anno le ansie di questi giorni passeranno presto e si trasformeranno nel ricordo indelebile dell’anno in cui hanno fatto un primo passo verso la maturità.

Categories
Servizi

RELATED BY