Fiaba Onlus premia i futuri geometri che progetteranno l’accessibilità

I progetti premiati non sono rivolti soltanto alle persone in carrozzina, ma a chiunque, come anziani, donne incinte o infortunati, si trovi a non potere superare gli ostacoli architettonici presenti nei luoghi pubblici.

Un futuro più accessibile è possibile. Saranno i geometri di domani a disegnare strade, scuole, piazze e città a misura d’uomo. Per incoraggiare la nascita di un processo virtuoso, che dagli studi di progettistica arrivi fino alle strade, è stato ideato il concorso “I futuri geometri progettano l’accessibile”.
A creare il concorso, in collaborazione con il Miur, è l’associazione Fiaba Onlus che da anni opera per l’abbattimento delle barriere fisiche e psicologiche che isolano le persone con una disabilità.
I progetti premiati non sono rivolti soltanto alle persone in carrozzina, ma a chiunque, come anziani, donne incinte o infortunati, si trovi a non potere superare gli ostacoli architettonici presenti nei luoghi pubblici.
Felici di avere dato il loro contributo i ragazzi presenti:
L’obiettivo da raggiungere è quello della total quality, una qualità totale della vita che permetta a tutti di vivere in un ambiente ottimale

Categories
Servizi

RELATED BY