Il 13 maggio avvocati, ingegneri, medici e architetti in corteo a Roma

Secondo i manifestanti l'abolizione delle tariffe professionali avrebbe causato la svendita delle professioni senza migliorare la condizione dei clienti.

Avvocati, architetti, medici e ingegneri il 13 maggio saranno tutti in corteo per chiedere l’abolizione delle tariffe professionali.
È la prima volta nella storie d’Italia che i liberi professionisti scendono in piazza per manifestare.
Tutto nasce dall’iniziativa degli ordini romani dei professionisti ma il tema è così sentito dalle categorie coinvolte che presto la manifestazione è diventata nazionale con 140 ordini aderenti. Ad accomunarli è la volontà di chiedere al Legislatore di introdurre il giusto compenso. Così ne parlano gli organizzatori.

Secondo i manifestanti l’abolizione delle tariffe professionali avrebbe causato la svendita delle professioni senza migliorare la condizione dei clienti.
Il corteo partirà da piazza della Repubblica e arriverà in piazza San Giovanni. Lì verrà chiesto al governo di tutelare chi svolge una professione intellettuale con un testo di legge che protegga soprattutto i giovani che si affacciano su un mondo del lavoro sempre più privo di tutele.

Categories
Servizi

RELATED BY