“Siria, i bambini e la guerra, le ferite nascoste”

Un progetto rivolto ai piccoli siriani colpiti da disturbi post-traumatici da stress

Siria: i bambini e la guerra, le ferite nascoste. È con questo titolo che l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù presenta il progetto di collaborazione con la fondazione Giovanni Paolo II rivolto ai piccoli siriani colpiti da disturbi post-traumatici da stress.

Nell’aula Salviati di Piazza Sant’Onofrio è stata denunciata la tragedia che i 6 milioni di bambini siriani vivono ogni giorno. Molti piccoli sono nati durante il conflitto e i bombardamenti, quasi 3 milioni di loro sono cresciuti vedendo solo la guerra.

Lo scopo del progetto è quello di fornire assistenza specializzata ai piccoli siriani colpiti dai disturbi post-traumatici. All’incontro ha partecipato anche Essa Nour, biologa siriana scappata dal suo Paese.

I dati della guerra siriana sono impressionanti, nessuno sa bene quanti siano i morti. Due bambini su tre dicono di aver perso qualcuno che amavano o sono rimasti feriti a causa del conflitto.

Categories
Servizi

RELATED BY