Borsa del turismo. Il 2017 sarà l’anno dei borghi

Gestione manageriale e settorializzazione del turismo sono le nuove linee guida per esaltare un'eredità storica e culturale unica per varietà e vastità.

11 miliardi di fatturato all’anno per un settore in costante crescita. Numeri incoraggianti emergono dall’analisi dei flussi turistici nel nostro Paese.
A Roma, al Mibact, è stata presentata la 21° edizione della borsa del turismo delle città d’arte. Che quest’anno si terrà a Bologna. I numeri sono incoraggianti: +3% per le città che vantano un patrimonio artistico, + 17 % per le strutture ricettive e + 9% per i musei che hanno goduto dell’iniziativa del Mibact “Domenica al Museo”.
Lo stato di salute del patrimonio culturale è buono quindi ma ancora tanto si può fare per migliorare i numeri soprattutto delle piccole realtà dall’immenso patrimonio artistico.
Gestione manageriale e settorializzazione del turismo sono le nuove linee guida per esaltare un’eredità storica e culturale unica per varietà e vastità.
A farla da padrona saranno ancora le grandi realtà di Roma, Firenze e Venezia. Ma il 2017 sarà anche l’anno dei borghi. In Italia sono oltre 5.500 i centri con meno di 5 mila abitanti in cui lo stesso tessuto urbano diventa museo. Piccole gemme spesso nascoste che aspettano solo di essere scoperte.

Categories
Servizi

RELATED BY