Studentessa cinese uccisa a Roma, i due aggressori hanno patteggiato

Doppio patteggiamento per gli autori dello scippo ai danni della studentessa

Il 5 dicembre tre giovani di etnia rom, appartenenti al campo nomadi della periferia romana, hanno accerchiato Zhang Yao, strappandole via la borsetta e poi sono scappati lungo i binari, la ragazza li ha inseguiti per un po per poi perdersi fra i convogli della stazione e proprio in quel momento è arrivato il treno che l’ha travolta ed uccisa.
Gli aggressori furono rintracciati poco dopo dalla Polizia.
Ora, quei ragazzi, hanno deciso di patteggiare: per l’autore materiale del furto sono stati disposti due anni di reclusione con pena sospesa perché incensurato. Un anno e sei mesi per il secondo giovane.
Di tutta questa storia amareggiato e deluso è il papà della ragazza perché nessuno lo aveva avvertito del processo, Zhang Gowen critica aspramente e autorità italiane.

Categories
Servizi

RELATED BY