Sala degli Orazi e Curiazi, terminato il restyling

Lavori avviati il 9 maggio scorso, dal magnate uzbeko Alisher Usmanov ben 300mila euro

Un ritorno al massimo splendore. Presso i Musei Capitolini si può ammirare senza più transenne e impalcature la Sala degli Orazi e Curiazi, spazio destinato in origine alle udienze del Consiglio Pubblico. Ultimato nel 1640, il luogo situato all’interno del Palazzo dei Conservatori è stato interessato da un restyling garantito dall’atto di mecenatismo del magnate uzbeko Alisher Usmanov, pronto a mettere in campo circa 300mila euro.

Lavori iniziati lo scorso 9 maggio con la consegna dell’area alla ditta aggiudicataria della gara d’appalto. Gli interventi si sono concentrati sulla fascia superiore delle pareti, quelle che accolgono gli affreschi di Giuseppe Cesari, meglio noto come Cavalier d’Arpino. Ritoccato inoltre il soffitto ligneo cassettonato risalente al 1884 e progettato con l’obiettivo di sostituire quello originale del secondo Cinquecento.

Le operazioni di restauro si sono svolte in modalità “open”. L’iniziativa ha così permesso ai turisti e ai cittadini di seguire il work in progress.

Sala degli Orazi e Curiazi, un luogo che torna ad essere impeccabile in ogni singolo punto.

Categories
Servizi

RELATED BY