Resa dei conti in Campidoglio. Scambio di accuse tra i protagonisti del Raggio Magico

Virginia Raggi scarica i suoi ex fedelissimi e si dice sicura che i romani capiranno le sue ragioni.

Raggi contro Romeo, Romeo contro Marra. Il Raggio magico cerca di uscire dall’angolo e passa al contrattacco. Nelle ultime ore i tre protagonisti della cronaca politica e giudiziaria della capitale hanno detto o starebbero per dire la propria verità.
Ha iniziato Virginia Raggi, che dopo l’interrogatorio fiume con i Pm della procura di Roma, durato otto ore, ha voluto dare la sua versione dei fatti che le sono costati le accuse di abuso d’ufficio e falso.
La prima cittadina di Roma ha messo distanza tra sé e i due suoi ex fedelissimi. Infatti ha affermato che se Marra ha tradito la sua fiducia, sul comportamento di Romeo valuterà con i suoi legali. “dai media Su di me solo menzogne su menzogne”, ha sottolineato la sindaca.
Proprio in sede di interrogatorio era emersa la notizia di una polizza sulla vita che Salvatore Romeo, ex vicesindaco, aveva stipulato a favore della Raggi sei mesi prima che venisse eletta. Alla allora consigliera comunale, in qualità di beneficiaria sarebbero andati 30 mila euro. “Non ne sapevo nulla” ha immediatamente affermato la sindaca, “sono sconvolta dalla notizia”.
Poi a parlare è stato Salvatore Romeo: “Mi pento di avere presentato Raffaele Marra a Virginia Raggi”.
L’ex capo della segreteria della prima cittadina, dà in una intervista la sua versione dei fatti. E giustifica la polizza assicurativa, da lui stipulata in favore di Virginia Raggi come un mero investimento e non come un finanziamento politico.
Infine potrebbe dire la sua anche Raffaele Marra. Considerato da molti il Deus ex Machina del Movimento 5 stelle capitolino, Marra è l’uomo che con le sue manovre avrebbe eliminato ogni ostacolo alla scalata di Virginia Raggi in Campidoglio. Secondo indiscrezioni, l’ex braccio destro della sindaca, attualmente detenuto nel carcere di Regina Coeli, avrebbe deciso di parlare con i magistrati del suo rapporto con la Raggi dopo essere stato accusato da quest’ultima di averla indotta a raccontare il falso. La promozione del fratello di Raffaele Marra, Renato Marra, a capo del dipartimento turismo, ha trascinato la sindaca in un vortice di accuse e illazioni da cui adesso deve uscire.
Ma la partita non è finita qui: “Abbiamo preso un impegno con i cittadini e lo porteremo a termine”, assicura la sindaca: “I romani sapranno valutare”. Intanto però il popolo pentastellato non nasconde l’irritazione per una vicenda che rischia di bloccare di fatto la più importante amministrazione a 5 stelle del paese.

Categories
News

RELATED BY