Dossier al veleno in Campidoglio. Pentastellati sentiti in Procura

La magistratura starebbe ipotizzando la regia di Raffaele Marra dietro al dossier

Una Bufera che rischia di sconvolgere la Giunta Raggi. I nuovi dettagli dell’inchiesta aperta dalla Procura di Roma sul caso dei dossier al veleno circolati contro alcuni esponenti dei 5 Stelle, causano un nuovo terremoto politico. La vicenda risale al 2015, quando in piena campagna per le Comunarie; la selezione interna per decidere quale pentastellato avrebbe corso per la poltrona di sindaco, uscì un dossier contro Marcello De Vito.

L’attuale presidente dell’Assemblea capitolina, nel carteggio, era accusato di avere commesso un abuso d’ufficio per avere promosso un accesso agli atti in una pratica edilizia.

Proprio a seguito di queste accuse De Vito, considerato fino a quel momento il favorito del Movimento, dovette rinunciare a candidarsi, aprendo di fatto la corsa della allora consigliera comunale Virginia Raggi.

Adesso secondo le ricostruzioni, i magistrati starebbero valutando l’ipotesi che dietro quella fuga di notizie ci fosse Raffaele Marra. Colui che grazie all’ascesa di Virginia Raggi in Campidoglio divenne il suo braccio destro. E proprio il ruolo avuto da Marra nell’incoronazione della Raggi come candidata al comune di Roma, spiegherebbe il rapporto strettissimo che ha legato i due fino all’arresto dell’ex capo di Gabinetto del Campidoglio per corruzione.

Un macigno che si abbatte contro una Giunta già dimezzata da arresti e avvisi di garanzia. E qualcuno già invoca l’intervento di Beppe Grillo, per costringere la prima cittadina a fare un rimpasto e dare spazio a uomini di fiducia del Movimento in ruoli chiave. Il che significherebbe Un commissariamento di fatto dell’amministrazione pentastellata.

Come se non bastasse, tutto ciò avviene nella settimana in cui la sindaca sarà sentita in Procura per un’altra inchiesta, quella che la vedrà rispondere di falso e abuso d’ufficio per la nomina di Renato Marra, fratello del più noto Raffaele Marra. E in Campidoglio qualcuno già spera che proprio l’uomo che avrebbe deciso l’ascesa di Virginia Raggi ne determini anche la caduta.

Categories
Servizi

RELATED BY