Degrado, quartiere San Paolo di Roma: la storia dell’hotel “di lusso” abbandonato dal 2007

L'hotel è stato pensato come opera riqualificante, rimasta incompiuta da 20 anni

Uno dei peggiori scempi urbanistici della Capitale, stiamo parlando di un hotel”fantasma”nel quartiere San Paolo di Roma, in via Costantino nel Municipio VIII.

Il progetto iniziale dell’edificio è stato frutto di una grande convenzione tra pubblico e privato, nata nel 2004.

Prevedeva la costruzione di più parti del quartiere, tra cui: Via Costantino.

Il Municipio stava sognando una rinascita.

Anche gli abitanti del quartiere ci speravano.

Pensavano che stessero riqualificando il territorio.

La condizione dell’accordo era che il Comune si prendesse carico di una serie di strutture pubbliche urbane.

Parchi, servizi di quartiere, asili nido e un miglioramento della vita del municipio. Venti anni fa tutto questo si pensava realizzabile.

Oggi nessuna opera pubblica è stata realizzata e l’area è stata in parte edificata.

L’hotel di “lusso” costruito dalla società Acqua Marcia in convenzione con Roma Capitale è stato realizzato, ma non completato, in seguito al fallimento della società di costruzione.

L’ira dei cittatini del quartiere è tanta

Ora la struttura di Via Costantino è frequentata da clochard, writers e ladri.

Gli abitanti del quartiere prentendono al più presto una soluzione

Ora anche la zona non è sicura, sono aumentati i controlli sull’edificio perchè molti senzatetto cercano di entrare per entrare.

Il cantiere è diventato meta di molte persone e l’area non è sicura

Categories
News

RELATED BY