Roma, tangenziale da abbattere entro l’anno: sconvolgimento del traffico a Tiburtina

Partiranno il prossimo autunno i lavori per demolire la tangenziale est. 4850 metri di sopraelevata non ci saranno più entro il 2018

L’attesa sta per finire. Inizieranno infatti il prossimo autunno i lavori di demolizione della tangenziale est che si affaccia sulla stazione Tiburtina.

L’abbattimento riguarda il viadotto che parte dalla ferrovia fino all’incrocio con via Teodorico e le sei rampe che lo collegano alla strada sottostante.

Per i lavori saranno stanziati 5 milioni di euro, anche se i costi potrebbero sfiorare i 9 milioni, e dovrebbero andare avanti fino alla fine del 2018. Al termine della demolizione, al posto della sopraelevata, verrà realizzato un viale pieno di alberi e il piazzale della stazione sarà liberato dalla sosta degli autobus regionali. Si parla quindi di una vera e propria riqualificazione del quartiere, a partire dalla decongestione del traffico.

Residenti e commercianti sentono parlare di questi lavori da anni e finalmente vedranno realizzarsi un progetto complesso che in 15 mesi si prefige di sconvolgere positivamente la zona.

La demolizione sarà effettuata attraverso lo smantellamento delle rampe e senza l’uso di esplosivi. Gli operai dovranno quindi tagliare pezzo per pezzo le travi pensando ad un possibile riutilizzo dei materiali.

Il resto della tangenziale, tra la stazione e Batteria Nomentana, dovrebbe essere invece destinato alla viabilità del quartiere, con due corsie, rotatorie e parcheggi.

Categories
Servizi

RELATED BY