Il Tar blocca il Campidoglio. A Capodanno si potrà festeggiare con i botti

Colpo di scena a Roma. Il Tar fissa la camera di consiglio per il 25 gennaio

Alla fine, a Roma,sarà un capodanno col botto.

Grazie a un’ordinanza del Tribunale amministrativo del Lazio, i romani potranno salutare il nuovo anno con botti, fuochi artificiali e razzi di ogni sorta. Il Tar ha infatti sospeso l’ordinanza con cui la sindaca Raggi aveva proibito l’uso di ogni tipo di materiale esplodente nel periodo che va dal 29 dicembre fino alla mezzanotte del primo gennaio.

I giudici amministrativi si sono pronuinciati sul ricorso presentato dall’Associazione nazionale imprese e spettacoli pirotecnici, preoccupata per il calo di affari che l’ordinanaza avrebbe causato alla categoria. —

Se ne riparlerà in camera di consiglio il 25 gennaio, quando ormai i festeggiamenti saranno un lontano ricordo.

A nulla sono valse le motivazioni con cui il Campidoglio ha giustificato il divieto. Il vicesindaco Luca Bergamo ha più volte parlato della necessità di sviluppare una nuova sensibilità nei confronti degli animali domestici.

È un altro duro colpo per l’amministrazione Capitolina che non è riuscita a organizzare il Concertone di fine anno e che ha dovuto estendere alla sera del 31, i festeggiamenti della Festa di Roma prevista per il primo dell’anno. I romani potranno comunque godere dei concerti che si terranno sui ponti della città, dall’alba al tramonto del primo giorno del 2017. E sempre il primo dell’anno, dalle 10.00 alle 16:00, potranno visitare gratis il nuovo percorso archeologico che unisce i Fori Imperiali al Foro Romano e Palatino. Per godere di una passeggiata che solo la capitale può offrire.

Categories
Servizi

RELATED BY