Cenoni e abbuffate: i consigli per rimettersi in forma dopo le feste

C’è chi pensa al menù del cenone, chi ha già la mente alle diete post abbuffate. Già perché pandori, panettoni, frutta secca, paste ripiene e carne e pesce in...

C’è chi pensa al menù del cenone, chi ha già la mente alle diete post abbuffate. Già perché pandori, panettoni, frutta secca, paste ripiene e carne e pesce in quantità lasceranno la loro traccia. E non solo sul palato. Secondo gli esperti, in media gli italiani si ritroveranno il 7 gennaio con un chilo e mezzo in più. Eppure in tanti concordano: una volta all’anno si può strafare. A dirlo sono le più autorevoli società scientifiche italiane. Negarsi i piaceri di tavola e convivialità sortirebbe l’effetto contrario provocando maggiore attrazione per il buffet. Ma attenzione: una volta terminato il periodo delle feste tutti in riga e al più presto. Dopo l’overdose di grassi e carboidrati durante i pranzi e le cene di Natale e il Capodanno, il primo passo sarà ridurre le quantità. Meno patate, pane e pasta, limitando la presenza di questi alimenti a una volta al giorno e in dosi contenute. Sì alle verdure amare come il radicchio, la cicoria e i carciofi, alimenti altamente digestivi e disintossicanti. E via libera a pesce e uova abbinate a verdure di stagione, come broccoli o cavolfiori. Ok lo spuntino fuori pasto che sazi, ma senza danneggiare il corpo: olive, mandorle, noci e cioccolato amaro che controllano l’insulina e riequilibrano gli ormoni scombussolati dalle grandi abbuffate. E poi movimento, passeggiate e palestra. Ma quello si sa fa bene tutto l’anno. Nell’attesa di rimettersi in riga, buon appetito a tutti…

Categories
Servizi

RELATED BY