Calcio. Centrocampi delle squadre romane nel 2016

Roma cresciuta molto, Lazio matura

Mediano, mezz’ala, regista..sono tanti i nomi dei centrocampisti, che variano dal modulo o a volte semplicemente dalle richieste del mister. Il caso ha voluto che fossero proprio due centrocampisti i capitani delle squadre romane. Biglia da una parte e De Rossi dall’altra, Totti permettendo. In questo 2016 la Roma è cresciuta tanto in mezzo al campo. Nonostante la cessione eccellente in estate di un big come Pjanic, la dirigenza, con i 32 milioni incassati dalla Juve, ha rimpolpato il reparto. Ha fatto tornare alla base uno come Paredes e si è aggiudicata per 16 milioni il talento brasiliano Santos da Silva, meglio noto come Gerson. L’acquisto più prezioso rimane però il classe ’90, Kevin Strootman, che dopo quasi due anni di assenza per infortunio torna in pianta stabile a calcare il velluto dell’Olimpico. Grazie anche all’esplosione di Nainggolan la maggica vanta uno dei centrocampi più forti e completi della Serie A. La Lazio non dispone di un reparto così attrezzato, anche se dai suoi centrocampisti sono arrivati ben 10 dei 32 gol segnati fin quì. In estate i biancocelesti hanno salutato Candreva per 22 milioni, Onazi per 5 e hanno visto finire dopo 10 anni l’avventura di Mauri a Roma. La politica societaria è stata quella di valorizzare alcuni giovani come Cataldi e Milinkovic-Savic, che hanno dato risposte molto incoraggianti. Inoltre i tre pilastri Biglia, Parolo e Lulic rimangono ottime grazie. Gli acquisti di Luis Alberto e Leitner non hanno convinto molto mister Inzaghi, motivo per il quale non è da escludere che Tare e staff possano intervenire sul mercato di gennaio

Categories
Servizi

RELATED BY