Il nuovo corso di Roma. raggi chiede la verifica di tutti gli atti di Marra

nominati Luca Bergamo come vicesindaco e Pinuccia Montanari assessora all'ambiente

Fare pulizia di ogni atto illegittimo. È questa la nuova parola d’ordine in Campidoglio.

Virginia Raggi ha avviato una procedura di verifica interna al Comune per vagliare ogni atto firmato da Raffaele Marra. L’ex vice capo di gabinetto della sindaca, finito agli arresti con l’accusa di corruzione, ha rischiato di travolgere nella sua caduta anche la Raggi, che lo aveva fortemente voluto accanto a sé.

Adesso, la prima cittadina di Roma, riconquistata con fatica la fiducia dei vertici del movimento 5 stelle, intende fugare ogni dubbio sull’onestà della sua amministrazione.

Intanto, da Regina Coeli, potrebbero filtrare nuovi dettagli sul patto criminale stipulato tra Marra e Sergio Scarpellini, l’imprenditore finito in manette insieme al dirigente del Comune di Roma.

Ma le lotte interne al Movimento sembrano solo accantonate. Infatti, la parte più intransigente dei consiglieri pentastellati sarebbe pronta a votare contro la sindaca, qualora questa non riuscisse ad imprimere un vero cambiamento di rotta.

Da un lato i consiglieri lamentano la mancanza di confronto che finora avrebbe impedito l’adozione di decisioni condivise. Dall’altro, sarebbe la tendenza della Raggi a circondarsi di personaggi discussi, soprannominati “il raggio magico” ad aver creato un clima di sfiducia all’interno della Giunta.

Intanto però sono stati sciolti i nodi che riguardavano due nomine pendenti in Campidoglio. Luca Bergamo, già assessore alla cultura, diventa il nuovo vicesindaco, mentre Pinuccia Montanari è la nuova assessora all’ambiente. La studiosa di questioni ambientali, vanta un curriculum di tutto rispetto. Ed è proprio sulla sua scrivania che finirà uno dei dossier più bollenti per questa amministrazione: il risanamento dell’Ama.

Categories
News

RELATED BY